Alla scoperta della ferrovia Porrettana a Alto Reno Terme


29 Febbraio 2020 09:30
Alla scoperta della ferrovia Porrettana

Visto il grande successo dello scorso anno, organizzo nuovamente per sabato 29 febbraio 2020 un’escursione tra i boschi della montagna pistoiese dove passa la ferrovia Porrettana; visiteremo alcune delle opere d’arte presenti nel versante toscano della linea, sicuramente la galleria semielicoidale di Piteccio, il suo camino di ventilazione, le trincee di Vignacci e Castagno, la galleria idraulica e la deviazione del torrente Castagno poi, tempo a disposizione permettendo, anche i binari di salvamento e di lanciamento delle stazioni di Valdibrana e Corbezzi, il paese di Castagno e i ruderi del ventilatore Saccardo posto a fianco della testata Nord della galleria del Signorino.
Occasione unica, prima che la vegetazione ricopra nuovamente i manufatti ottocenteschi, recentemente puliti dalle piante infestanti e riportati alla luce da RFI durante l’estate di due anni fa.
La giornata sarà organizzata in questo modo: ritrovo in paese a Piteccio (Pt) ore 9.30, monumento ai caduti in piazza Vittorio Veneto. Saranno presenti gli amici della Pro Loco di Piteccio e del Gruppo Fermodellistico Pistoiese “GFP – La Porrettana” che ci accompagneranno durante la giornata e organizzeranno il pranzo a prezzi ragionevoli. La partenza da Bologna è prevista dal Posto Centrale RFI in viale Pietramellara 16, con auto propria, indicativamente alle ore 7.30 – 8.00.
Lasceremo le auto in paese, visita al monumento ai caduti ferrovieri e ai resti delle pile ottocentesche del viadotto di Piteccio; inizio passeggiata lungo la strada comunale per Castagno fino al punto dove inizia il sentiero nel bosco che ci condurrà alla trincea di Vignacci. Passeremo davanti al cunicolo pedonale di servizio che dall’esterno immette dentro la galleria ferroviaria; giunti alla trincea ammireremo i muri di contenimento della montagna che formano l’enorme varco creato nel 1881 per liberare la lunga galleria di Piteccio dai fumi delle vaporiere. In fondo alla trincea, sul piano binario, è ancora presente la casetta della Milizia che sorvegliava l’imbocco della galleria e il profilo, sulla parete ovest, della scala in sasso che dalla superficie portava laggiù in profondità. Proseguendo nel bosco, poco dopo si incontra il torrente Castagno, con la sua deviazione nella galleria idraulica, creata per scavare la seconda trincea ferroviaria. Oltre al manufatto, interessante sarà vedere all’interno della galleria idraulica il punto di inizio dell’acquedotto che per la prima volta portò l’acqua corrente alla città di Pistoia (fine ‘800).
Il programma pomeridiano di visita agli altri punti di interesse (Corbezzi e/o Valdibrana) varierà in base all’orario di termine dell’escursione del mattino e conseguentemente del pranzo, pertanto sarà concordato al momento tra tutti i partecipanti, anche in base alla disponibilità di tempo residuo della giornata, condizioni meteo eccetera….
L’escursione è comoda e facile, occorrono però calzature adatte e abbigliamento da passeggiata nel bosco, compreso eventuale k-way per emergenza.
In caso di forte maltempo, l’escursione sarà rimandata a SABATO 14 MARZO.


Tags:
Con il Patrocinio di:
Logo Comune di Abetone Cutigliano
Comune di Abetone Cutigliano
E la partecipazione di:
Logo Pro Loco Pian Degli Ontani
Pro Loco Pian Degli Ontani
Logo Testata Giornalistica Fiorenza Oggi
Cronaca Toscana
Eventi Montagna Pistoiese
2018 -2020
Questo sito utilizza WordPress